Seguici su
Cerca

Concorso "Cittadinanza del Mare"

Progetto La Cittadinanza del mare

La classe 1ªC della scuola secondaria di Montecarlo è tra le tre scuole d’Italia vincitrici del Concorso Nazionale “La Cittadinanza del Mare”.

Data di Pubblicazione

06 aprile 2023

Tipologia

News

Informazioni

La classe 1ªC della scuola secondaria di Montecarlo è tra le tre scuole d’Italia vincitrici del Concorso Nazionale “La Cittadinanza del Mare” che ha come tema “Le fonti di energia in tempo di crisi e la loro sostenibilità”, con particolare riferimento alle fonti rinnovabili (sole, vento, acqua e mare) e ai loro effetti sull’ambiente marino e costiero e sulle comunità che vivono in prossimità del mare.

Il concorso, promosso ogni anno dal Ministero dell’Istruzione e del Merito, e dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, si prefigge di sviluppare le conoscenze per il rispetto e la tutela dell’ambiente marino e per lo sviluppo della cultura del mare, allo scopo di promuovere la convivenza civile, la legalità e contribuire ad assicurare il pieno sviluppo della persona umana ed i diritti di cittadinanza.

La classe 1ªC, coordinata dalla docente di arte e immagine, prof.ssa Barbara Mazzolini, ha partecipato e vinto con un unico elaborato realizzato in modo corale sull’onda emotiva del naufragio di Cupro del 26 febbraio. I ragazzi hanno espresso le loro riflessioni sull’episodio, sulla tutela del mare e delle sue forme di vita. Si sono divisi in gruppi, hanno tirato fuori alcune idee e sensazioni e hanno realizzato alcune scenette che poi sono state applicate sullo sfondo di una spiaggia con il mare che, in assenza di prospettiva, appare al di sotto. Tre adulti prendono il sole sotto l’ombrellone, dei bambini giocano a palla sulla riva, ma sul mare, che nel disegno è anche sotto il mare, i bambini del barcone di migranti affogano in un ambiente popolato di pesci e stelle marine, di grotte con dentro un tesoro ma anche di squali dai denti affilati, mentre una tartaruga annaspa impigliata in un telo di plastica e una barca giace spezzata sul fondo, tra lattine e bottiglie abbandonate. Sulla scena domina la figura del Marinaio (liberamente ispirata alla figura del Marinaio di San Vincenzo) che osserva e vuole proteggere il mare che ama, e che tende un specie di filo rosso di Arianna che assume la forma di un grande salvagente.

Un’alternanza di immagini che raccontano una natura buona e cattiva, una umanità spensierata e sofferente.
Il mare ha un valore che va al di là della vacanza: persone in spiaggia che prendono il sole ma sono da parte, ai margini del disegno, forse indifferenti o ignare rispetto a quello che succede; e sul fondo tante testimonianze di quello che facciamo e sopportiamo, di grandi ricchezze ma anche di inquinamento e di morte.

In rappresentanza di tutta la comunità scolastica di Montecarlo, la 1ªC parteciperà il prossimo 14 aprile presso il Centro Congressi Porto Antico di Genova alla premiazione che si svolgerà durante la Giornata del Mare. Il Ministero dell’Istruzione riconosce alla scuola di Montecarlo la qualità di un lavoro che testimonia l’impegno e la passione con i quali viene realizzata la mission del sistema nazionale di istruzione.

Alla classe 1ªC, alla collega Barbara Mazzolini e alla dirigente Angelica Cecchi, i complimenti dei compagni, di tutto il personale della scuola e del Comune di Montecarlo."

Articolo del Prof. Andrea Bachini

Elaborato grafico a cura della classe 1ªC della scuola secondaria di Montecarlo

Autore

Scuola
Via Roma, 56, 55015 Montecarlo LU, Italy
Sede del Comune
Ultima modifica: martedì, 18 aprile 2023

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Valuta da 1 a 5 stelle la pagina

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio !

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà? 1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri